VISITA NEGATA AL PUNTO NASCITE: BOCCHE CUCITE SULLO STATO DEL REPARTO

Share

Un fatto veramente incredibile è accaduto questa mattina all’ospedale di Portogruaro, dove mi sono recata, insieme alla consigliera regionale Bartelle e al consigliere comunale  Fagotto, per avere informazioni sulla situazione del punto nascite, in vista dell’imminente inaugurazione: qualche minuto dopo il nostro arrivo in reparto, ci ha immediatamente raggiunti al telefono la Dott.ssa De Marco della Direzione Ospedaliera che ci ha invitati a ripresentarci in sua presenza.

Vorrei ricordare alla Dott.ssa De Marco che chiedere informazioni sulla situazione e sulle prospettive di un reparto ospedaliero pubblico, come abbiamo fatto noi questa mattina, rientra nelle piene facoltà dei cittadini e che le risposte alle nostre semplici e legittime domande non dovrebbero essere un segreto di stato.

La visita, che non ci è stato consentito di effettuare, era infatti finalizzata anche a capire – a prescindere dagli annuncismi di questi giorni, se c’è l’effettiva volontà di riaprire il punto nascite di Portogruaro nei tempi stabiliti e se c’è  la necessaria copertura del personale medico sanitario.

Ma dall’evidente disagio che ci ha trasmesso il personale del reparto, a cui probabilmente è stato chiesto di non riferirci nulla, e dalla tensione che si respirava, abbiamo motivo di credere che forse qualcosa che non va c’è, altrimenti non ci sarebbe stato motivo per sbatterci le porte in faccia.

Qualche settimana fa avevamo scritto direttamente all’assessore regionale alla sanità Coletto e al direttore generale della sanità della Regione Mantoan, per sapere quali azioni concrete si stanno intraprendendo per mettere a norma il reparto – dotandolo di un numero adeguato di medici in servizio –  ma nessuno dei due si è ancora degnato di risponderci.

Ecco allora che stamattina abbiamo cercato risposte direttamente in ospedale, ma non ci è andata meglio. Nei prossimi giorni faremo l’ultimo tentativo e chiederemo un appuntamento direttamente alla Dott.ssa De Marco: speriamo sia la volta buona!

Conosciamo tutti la situazione drammatica in cui versa il punto nascite, che risulta inattivo, ormai da quasi due anni, dall’agosto del 2015, nonostante le continue promesse di riapertura, l’ultima delle quali quella fatta dal Presidente Zaia, qualche giorno fa e annunciata questa volta, per il 29 maggio.

Mancano poco più di due settimane per la prevista riapertura del reparto: mi auguro fortemente che quella annunciata come imminente non si trasformi in un’apertura col trucco, e che per riattivare il punto nascita non si tagli qualche altro servizio essenziale, magari da un’altra parte. Sarebbe infatti impensabile pensare di riaprire un reparto a “tre stelle”, senza il necessario potenziamento della pianta organica.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *