TARGHE DETERIORATE, AUTOMOBILISTI COSTRETTI A RE-IMMATRICOLARE L’AUTO!

Share

Mi sono giunte, attraverso l‘associazione dei consumatori Konsumer Italia, diverse segnalazioni sul rifiuto di sostituzione, da parte della Motorizzazione, di targhe risultate deteriorate o illeggibili per difetti di fabbricazionesenza ulteriori costi a carico dei proprietari dei veicoli.

Il motivo? La presunta scadenza dei termini di garanzia della targa deteriorata!

Esiste però una apposita Circolare del Ministero dei Trasporti sulle targhe scolorite, la n. 1098/MOT6 del 1992, che prevede la sostituzione gratuita da parte del Poligrafico dello Stato delle targhe di immatricolazione risultate deteriorate, nel caso in cui siano accertati vizi, difetti o errori del processo di fabbricazione o dei materiali impiegati per le stesse targhe, ma senza nessun riferimento a dei presunti termini di garanzia.

Ci sembra assurdo che le targhe non vengano sostituite, dato che il deterioramento è dovuto ad un difetto di fabbrica!

Abbiamo chiesto lumi al vertice della Motorizzazione e stiamo attendendo una risposta che solleciteremo, qualora non arrivasse in tempi ragionevoli.

Ho anche depositato  un’interrogazione scritta al Ministro dei trasporti Delrio per avere delle risposte concrete su questa vicenda

Ci rendiamo conto che forse il problema può sembrare ‘di nicchia’, dal momento che coinvolge solo una parte di consumatori ma la questione ha pesanti ricadute negative, connesse ad una nuova immatricolazione, anche in termini di maggiori costi che pesano sugli automobilisti!

Siamo convinti che sia nostro dovere cercare, ove possibile, di risolvere tutti i problemi che i cittadini ci sottopongono e che in qualche modo riguardano la collettività.

Speriamo dunque di ottenere quanto prima i riscontri richiesti.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *