FINALMENTE ARRIVANO I PUMS, VITTORIA M5S. PRESTO UN NUOVO PIANO PER RIPENSARE LA MOBILITA’ URBANA A VENEZIA

Share

Riteniamo lo strumento dei PUMS (Piani urbani della mobilità sostenibile), di prossima adozione anche nel Comune di Venezia, uno strumento fondamentale per riorganizzare, anche all’interno dell’area metropolitana di Venezia, la mobilità urbana, in un’ottica di una maggiore sostenibilità socio-economica e di una rafforzata tutela ambientale nell’ambito dei trasporti.

Grazie all’approvazione di un ordine del giorno a mia prima firma , con cui chiedevo al Governo di emanare le linee guida nazionali necessarie per la redazione dei Piani urbani di mobilità sostenibile, il Ministro Delrio si è finalmente convinto, con grande ritardo, a pubblicare queste linee guida.

Nonostante la lunga attesa, il Governo non si è però minimamente preoccupato di declinare le linee guida sui PUMS in base alla specificità del territorio italiano, ma si è limitato a copiare il “modello base” delle linee guida ELTI approvato dalla Commissione Europea già nel 2014.

In questi ultimi mesi in cui l’inquinamento ambientale da polveri sottili ha raggiunto – in particolare nelle Regioni del Bacino Padano –  livelli allarmanti, con Venezia tra le città più inquinate d’Italia, i PUMS rappresentano senza dubbio una occasione importante per rilanciare, attraverso una visione condivisa tra i cittadini e le istituzioni, un piano strategico dei trasporti di incentivo a forme più green di mobilità urbana.

Mi auguro che l’Amministrazione comunale non aspetti  ora la scadenza dell’ultimo minuto per elaborare i PUMS ma che venga presto avviato un processo condiviso con la cittadinanza per la definizione di questo importante strumento.

Bisogna avere il coraggio di impostare, su basi nuove, il modello di mobilità urbana, dove non è più l’auto a fare da padrona sulla strada, ma in cui tutte le categorie di utenti, anche quelle c.d. più  “deboli”, ma che è più corretto chiamare “attive”, devono trovare adeguati spazi, anche grazie all’implementazione di un servizio di trasporto pubblico locale più efficiente e condiviso.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *